“Conosco bene le mie galline” - Marco Dellabartola

Un camice bianco, un’attitudine mattiniera e una buona dose di empatia: questi sono gli elementi necessari per il mio lavoro. Ogni giorno mi sveglio e so che ci sarà qualcuno di cui dovrò prendermi cura e a cui dovrò rivolgere le mie attenzioni. Ormai è una routine a cui sono abituato da anni, ma che ancora non mi ha stancato; una routine che si è plasmata sulle loro abitudini: non so se lo sapete, ma le galline sono animali estremamente abitudinari.

La loro giornata comincia presto, molto presto: la sveglia suona per loro intorno alle 5 del mattino e il loro primo pensiero è il cibo. Già in questo si riconosce il loro essere 100% italiane, perché si sa che la maggior parte degli italiani sono costantemente ossessionati dal pensiero di cosa e quando mangiare!

Dopo aver fatto una ricca colazione, si prendono ancora un po’ di tempo prima di buttarsi a capofitto nel lavoro. La produzione di uova non inizia infatti prima delle 8.30-9.00. Non appena le galline finiscono di covare, entriamo in scena noi, gli “egg-busters” e si dà il via alla raccolta di tutte le uova.

Siamo operativi tutti i giorni: il sabato e la domenica, i giorni festivi, quando fuori si gela o se ci sono 40 gradi all’ombra; niente può fermarci dal portare a termine la nostra missione!

Così, mentre loro assaporano la libertà razzolando spensierate per tutto il nostro allevamento biologico, noi siamo alle prese con pile di uova da esaminare, confezionare e spedire. Una volta arrivate a destinazione, le nostre uova di categoria A, fresche e in perfetta forma, attendono di essere scelte per raggiungere le vostre case.

E mentre le uova attendono il loro destino, le galline continuano a godersi l’aria aperta. Razzolano e chiocciano. Chiocciano e razzolano. Un ciclo che si ripete di continuo, del resto come ho detto anche prima “sono animali estremamente abitudinari”. Poi, quando il sole inizia lentamente a scomparire, le galline lo seguono e si dirigono verso i loro alloggi.

Hanno bisogno di riposo: 8 ore è il tempo necessario perché il loro sonno rigenerante si compia e perché abbia inizio l’ovulazione per il ciclo successivo. Anche in questo caso non accettano compromessi; ormai l’avrete capito anche voi, che le abitudini delle galline sono impossibili da correggere!

Curiosi di scoprirne di più? Guardate il video: https://www.youtube.com/watch?v=JvylS-hOrrs