IL GRUPPO EUROVO SOSTIENE IL PROGETTO USCA

IL GRUPPO EUROVO SOSTIENE IL PROGETTO USCA

Siamo sicuri che la nostra Italia si rialzerà più forte di prima e noi di Gruppo Eurovo vogliamo aiutarla partendo proprio dal nostro territorio. È in questo momento così impegnativo e provante, infatti, che ognuno può fare la differenza: il Gruppo Eurovo ha deciso di donare 100.000€ per supportare il progetto USCA del territorio di Imola e di tutto il circondario.

Le USCA sono le unità mobili che si occupano di portare la terapia precoce a domicilio già ai primi sintomi di Covid-19. Il progetto, avviato lo scorso 31 marzo e liberamente sostenuto dall’Azienda USL di Imola, dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, dall’Università degli Studi di Bologna e dalla Regione Emilia-Romagna, prevede l’assistenza a domicilio di tutti quei pazienti, sintomatici, sospetti o positivi, che non necessitano di ricovero ospedaliero.

I comuni coinvolti sono 10: Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio, Castel Guelfo, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Medicina, Mordano.

Le équipe territoriali sono 6 e ciascuna è composta da un medico e da un infermiere, che procedono alla visita domiciliare, effettuano i tamponi e forniscono i kit con i farmaci per la cura a casa.

“Siamo orgogliosi di poter offrire un aiuto concreto al nostro territorio in un momento così difficile, in cui è essenziale operare con rapidità ed efficienza in favore anche e, soprattutto, di tutti coloro che risultano positivi al virus ma non sono nelle condizioni di essere curati in ospedale” ha dichiarato Siro Lionello, Presidente di Gruppo Eurovo. “I nostri ospedali sono al collasso, è indispensabile oggi trovare e incentivare percorsi di cura alternativi.”

Quello del progetto USCA è un servizio imprescindibile che ci sentiamo di sostenere per restituire un momento di calore e di aiuto concreto alle famiglie del nostro territorio e agli ospedali.

“Siamo davvero grati ad Eurovo per questa importantissima donazione che ha voluto dedicare interamente alla sperimentazione organizzativa avviata prima su Medicina e poi estesa a tutto il territorio” ha ribadito il Direttore Generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi.

Già nei primi 10 giorni di attività, le unità USCA hanno visitato a domicilio oltre 200 pazienti, eseguito 140 tamponi e avviato la terapia farmacologica su 130 persone.

Sono numeri che ci rendono orgogliosi: Gruppo Eurovo sostiene la “battaglia a domicilio” contro la malattia da Covid19 e si stringe in un abbraccio virtuale, ma concreto, alla comunità, alle famiglie e agli ospedali. Vi siamo vicini, anche da lontano.